Mostra “Da Sud. Le radici meridionali dell’Unità nazionale”

Una grande esposizione nell’autunno del 2011 ha invitato a riflettere sui sessant’anni che hanno preceduto il Plebiscito dell’ottobre del 1860. Dalla Rivoluzione del 1799, ai moti del ’48 alla spedizione dei Mille. Quattro generazioni di meridionali che hanno vissuto e creato la Storia e l’hanno intessuta di infinite, piccole e grandi storie. Da Sud non si scrive né una storia minore né una storia di vinti, ma una delle pagine più alte ed efficaci del Risorgimento nazionale. Una mostra dove documenti, quadri, cimeli unici, molti mai esposti, non sono solo pezzi museali ma tornano a vivere e a trasmettere l’emozione del momento. E, insieme, un grande esperimento di multimedialità per far entrare il visitatore nel cuore vero dei fatti. La mostra, a cura di Luigi Mascilli Migliorini e Anna Villari, è stata promossa dalla Fondazione Valenzi che è riuscita a portarvi 50.000 visitatori, tra cui tanti studenti. Realizzata al Palazzo Reale di Napoli, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Unità tecnica di Missione per le celebrazioni del 150° anniversario dell’Unità d’Italia, nell’ambito delle celebrazioni previste per la ricorrenza, con la Soprintendenza per i beni architettonici in collaborazione con Prefettura di Napoli, Comune di Napoli e la Fondazione Valenzi.