Biblioteca

Biblioteca Maurizio e Litza Valenzi
REGOLAMENTO INTEGRATO CON CARTA DEI SERVIZI

scarica il regolamento

Principi della biblioteca
La Biblioteca Maurizio e Litza Valenzi è stata istituita con delibera del Consiglio di Presidenza della Fondazione Valenzi in data 31/1/2021 ed ha come obiettivo principale favorire e promuovere il libero accesso alla conoscenza ed al sapere scientifico.
La Biblioteca è parte integrante della Fondazione Valenzi che ne cura la parte amministrativa e contabile.
La Biblioteca, in quanto patrimonio di saperi consultabile liberamente da qualsiasi persona interessata, si configura come un servizio democratico ed antidiscriminatorio, mirante a favorire uguaglianza di trattamento nei confronti di ogni persona. L’oggetto della Biblioteca della Fondazione è rappresentato principalmente da testi che trattano di temi politici economici, sociologici, storici e di interesse culturale. La Biblioteca possiede altresì libri biografici e/o romanzi riguardanti i temi citati. Gran parte delle monografie nasce dal deposito completo della Biblioteca di Maurizio Valenzi, monografie di valore storico – politico e dell’economista Vittorangelo Orati.
L’obiettivo principale della consultazione dei testi è rappresentato dal:
1. promuovere e sostenere la cultura
2. promuovere – attraverso la conoscenza di differenti saperi e di scipline – una consapevolezza mirante a prevenire e/o contrastare la discriminazione in generale e lo
stigma derivante dall’appartenenza ad un determinato genere sessuale, una cultura, una razza o una etnia specifica;
3. favorire l’utilizzo di uno spazio fisico nel quale poter consultare documenti politici economici, sociologici, storici e di interesse culturale in relazione ai cambiamenti delle
società e delle culture.

Descrizione della Biblioteca ed ubicazione
La Biblioteca della Fondazione, nella sua unica sede, è ubicata nel Castel Nuovo-Maschio Angioino al primo piano. La sede è rappresentata da uno spazio confortevole nel quale è possibile usufruire di alcuni servizi, tra cui la consultazione ed il prestito. Il patrimonio è costituito da oltre 10.000 testi e/o materiale informativo.
Le aree disciplinari a cui fa riferimento il patrimonio bibliotecario sono differenti, rappresentate principalmente da;
1. Economia;
2. Politica;
3. Storia;
4. Sociologia, discipline demo-antropologiche ed etnografiche;
5. Filosofia e bioetica;
6. Giurisprudenza;
7. Arte;
8. Varie.

Contatti
Per qualsiasi informazione o richiesta di servizio è possibile contattare il personale della Biblioteca attraverso le seguenti modalità:
1. numero telefonico della sede della Fondazione: 081 5800266
2. e-mail della Fondazione: segreteria@fondazionevalenzi.it
3. Le informazioni in merito alla Fondazione ed alle attività afferenti la stessa, sono
reperibili sul suo sito https://www.fondazionevalenzi.it
4. La Biblioteca della Fondazione è inserita all’interno del Sistema Bibliotecario Nazionale (SBN). I testi posseduti sono visibili on-line presso il Catalogo del Servizio Bibliotecario Nazionale (OPAC SBN). La Biblioteca afferisce altresì all’Istituto Centrale per il Catalogo Unico delle Biblioteche Italiane e per le informazioni bibliografiche (ICCU).

La Fondazione Valenzi, conta delle seguenti partnership:
1. Presidenza del Consiglio dei Ministri
2. Regione Campania
3. Comune di Napoli
4. II Municipalità del Comune di Napoli
5. Camera di Commercio
6. Università degli studi di Napoli Federico II
7. Università degli studi di Napoli L’Orientale

8. USR del Miur Campania
9. Consolato USA a Napoli
10. Consolato di Francia a Napoli
11. Istituto italiano di cultura a Tunisi
12. Teatro San Carlo
13. Accademia di Belle Arti di Napoli
14. Fondazione di Comunità del Centro Storico di Napoli
15. Fondazione Gramsci
16. Comunità Ebraica di Napoli
17. Conservatorio di Musica San Pietro a Majella
18. Istituto Goethe di Napoli
19. Centro Studi di Arte e Cultura Sebetia-ter
20. Libera contro le mafie
21. Aporema
22. Quadrifoglio impresa sociale.

Servizi della Biblioteca
Presso la Biblioteca della Fondazione è possibile usufruire dei seguenti servizi gratuiti:
1. la consultazione ed il prestito di testi, manuali, cataloghi fotografici, materiale video, testi scientifici esteri, pubblicazioni di collane di periodici scientifici;
2. la ricerca di testi all’interno del catalogo della biblioteca;
3. la consulenza del personale addetto in merito a testi posseduti dalla biblioteca e non, appartenenti al Servizio Bibliotecario Nazionale;
4. l’utilizzo dello spazio interno della sede per attività di studio e di consultazione testi;
5. l’utilizzo del pc personale all’interno dei locali;
6. il wi-fi free, dietro opportuna richiesta al personale addetto ai servizi;
7. la consulenza personalizzata per le persone in condizione di disabilità;
8. il servizio di consulenza bibliografica per gli studenti che sono impegnati nella stesura della tesi di laurea.

Consultazione dei testi
Il servizio di consultazione presso la sede della Biblioteca è gratuito e disponibile per chi ne voglia usufruire previo appuntamento.

Possono accedere alla sala di consultazione della Biblioteca gratuitamente, i cittadini italiani e stranieri che abbiano compiuto il sedicesimo anno di età.
Per accedere ai servizi l’utente deve presentare al bibliotecario un valido documento d’identità che servirà a completare la registrazione. Nessun utente può uscire dalla biblioteca senza aver prima restituito il materiale ricevuto in lettura al personale di assistenza, che è tenuto ad assicurarsi dell’integrità di quanto viene restituito, in presenza dell’utente. Chi porti con sé borse o cartelle deve depositarle nell’apposito mobile. Nella sala di consultazione è vietato fumare, intrattenersi per fini estranei alla lettura e alla consultazione, usare i telefoni cellulari, comportarsi in modo da disturbare i presenti. Gli utenti sono tenuti a consultare il materiale librario o quello microfilmato con la massima cura e attenzione.
È vietato far segni o scrivere sui materiali dati in lettura e danneggiare i mobili e le attrezzature. È vietato trasferire il materiale in consultazione fuori dalla sala di studio.
Salvo il perseguimento di ogni responsabilità civile o penale, chiunque trasgredisca le norme del presente regolamento sarà escluso dalla frequentazione della sala di consultazione e dovrà risarcire i danni sulla base del valore attuale della cosa da sostituire o della sua riparazione a regola d’arte nella misura stabilita dalla direzione.

Calendario e orari di accesso
La sala di consultazione della Fondazione è aperta tutto l’anno, dal lunedì al venerdì; per la revisione annuale e le operazioni di spolveratura essa resta chiusa per quattro settimane durante il mese di agosto, ed eventualmente per altre due settimane in altro periodo dell’anno.
L’orario di accesso è il seguente: lunedì – venerdì: h. 10.00 – 14,00

Prestito
Le operazioni di prestito dei testi/materiale appartenente alla biblioteca possono essere effettuate su appuntamento. In relazione a tale servizio è possibile:
1. usufruire di libri/altro materiale fino ad un massimo di tre unità;
2. usufruire di tale concessione limitatamente ai 15 giorni;

3. usufruire di un periodo superiore ai 15 giorni – una volta terminato tale termine – dietro preventiva richiesta al personale addetto ai servizi di biblioteca.
Come per la consultazione, il prestito dei testi o di altra fonte informativa appartenente alla Biblioteca, è un servizio gratuito messo a disposizione di coloro che – dietro presentazione di un valido documento di riconoscimento – ne fanno richiesta. Affinché i minori possano usufruire di tale servizio per il materiale previsto per gli stessi, la richiesta deve essere effettuata da un genitore/tutore che rispetti le modalità stabilite. In entrambi i casi di prestito e consultazione, il materiale in possesso della Biblioteca dovrà essere oggetto di cura da parte della persona che usufruisce dei servizi previsti. La mancata osservazione di tale regola, porterà alla richiesta da parte della Fondazione, del diritto di risarcimento in base a quanto stabilisce la normativa legislativa vigente in materia.

Consulenza e ricerca materiale
Presso la sede della Biblioteca è possibile fare ricerca di testi/materiale specifico, in base alla consultazione del sistema di catalogazione on-line. La consulenza (di tipo gratuito) del
personale addetto ai servizi della biblioteca può essere richiesta per favorire:
1. la ricerca di testi specifici;
2. la ricerca di testi appartenenti ad una determinata area di studi o disciplina specifica;
3. la ricerca di testi non posseduti dalla Biblioteca, appartenenti al Servizio Bibliotecario Nazionale;
Servizi per le persone in condizione di disabilità Per le persone in condizione di disabilità, la Fondazione mette a disposizione un servizio di consulenza personalizzato in base alle specificità della persona che ne fa richiesta.
Essendo un servizio personalizzato, la sua gestione sarà differente da caso a caso e dipendente dalla richiesta/bisogno peculiare del richiedente. I servizi per le persone in condizione di disabilità sono richiedibili su appuntamento. E’ possibile richiedere informazioni in merito contattando il personale della Biblioteca tramite le modalità stabilite nella sezione “contatti”.

Utilizzo pc e wi-fi
Presso la sede della fondazione è possibile:
1. utilizzare il proprio pc personale durante la fase di consultazione di testi/materiale;
2. utilizzare il wi-fi free, dietro apposita richiesta al personale addetto al servizio di biblioteca;
Il pc personale può essere consultato in modalità “senza audio”, in modo da non arrecare disturbo agli altri utenti della biblioteca.
Nel caso di scorretto utilizzo della rete wi-fi da parte degli utenti della biblioteca (utilizzo del pc in modalità “sonoro”) il personale addetto al servizio bibliotecario si riserva l’opportunità insindacabile di sospendere temporaneamente o definitivamente l’utilizzo di tale servizio.
Nei casi in cui gli utenti non rispettino le norme relative ad una convivenza serena
all’interno della sede o rechino disturbo/fastidio agli altri utenti, il personale si riserva la possibilità di allontanare – temporaneamente o definitivamente – l’utenza recante disturbo dalla sede. Inoltre, eventuali danni recati al materiale testuale o audiovisivo, ad oggetti e/o agli ambienti della sede, saranno oggetto di risarcimento da parte delle persone interessate (secondo le modalità stabilite dalle condizioni legislative in materia).
Riproduzione di materiale in possesso della biblioteca In riferimento alla riproduzione di parte del materiale oggetto di concessione di prestito da parte della biblioteca, si rimanda alla normativa legislativa in materia. La biblioteca non si ritiene responsabile in relazione a riproduzioni che non siano conformi ai criteri stabiliti dalla legge nel caso di materiale preso in prestito.
Altre attività della biblioteca
La biblioteca della Fondazione, organizza altresì ulteriori attività atte a favorire la promozione degli obiettivi per i quali nasce. Tali attività – coerenti con la natura e gli scopi dell’istituto della Fondazione – riguardano essenzialmente:
1. attività di studio e di formazione;
2. attività relative a convegni e seminari legati alla cultura delle differenze o a temi
legati in maniera trasversale;
3. attività di formazione per studenti universitari;

4. altri eventi.
La promozione di tali eventi sarà oggetto di comunicazione sul sito della Fondazione o sulla sua pagina facebook. La partecipazione è rivolta a chiunque sia interessato; le relative modalità di partecipazione saranno indicate sulle piattaforme/social network sopra riportati. Nel caso in cui un utente intenda ricevere chiarimenti o informazioni in merito agli eventi organizzati dalla Fondazione, può contattare il personale addetto tramite le modalità stabilite nella sezione “contatti” della presente Carta servizi.

Donazioni
Chiunque fosse interessato a donare testi o materiale audio-video, purché nel rispetto di quanto stabilisce la legislazione in materia, può contattare la Fondazione attraverso i canali indicati nella sezione “contatti” della presente Carta servizi. La Biblioteca si riserva il diritto di accettare testi e materiale coerente con gli obiettivi per i quali nasce, in conformità alla natura ed agli scopi stabiliti dall’istituto della Fondazione. Coloro che intendono invece, effettuare donazioni a sostegno del patrimonio bibliotecario – quale risorsa per la collettività e strumento di tutela delle differenze umane e culturali – possono:
1. effettuare una donazione con bonifico bancario intestato alla Fondazione Valenzi onlus – Banca popolare etica IBAN IT61U0501803400000012280640 –
2. assegno bancario o postale non trasferibile intestato a Fondazione Valenzi onlus al seguente indirizzo: via E. Cosenz, 13 – 80142 Napoli.
3. paypal/carta di credito (tramite PayPal all’email presidenza@fondazionevalenzi.it ) 

Proposte e reclami
Per proporre alla biblioteca della fondazione attività, suggerimenti o reclami, nonché consigli/segnalazioni in merito ai contenuti pubblicati sul sito o sui social network, è
possibile contattare il personale addetto al servizio di biblioteca attraverso una delle modalità stabilite nella sezione “contatti” del presente documento. Il personale addetto –
coerentemente con gli obiettivi democratici e comunitari per i quali la biblioteca nasce – terrà presente le informazioni fornite dall’utenza. Nel caso in cui gli stessi siano ritenuti
valida risorsa per apportare miglioramenti all’attività della biblioteca, saranno oggetto di considerazione per l’implementazione delle attività e/o per la modifica dei contenuti web.