“Da Guttuso a Matta. La Collezione Valenzi per Napoli”

La Collezione Valenzi, comprensiva delle opere di proprietà della famiglia è stata dichiarata di particolare interesse artistico e storico con il decreto n.2162 da parte della Direzione regionale del MIBACT il 20/10/2014.

Una scelta di 60 opere della Collezione Valenzi è esposta nella mostra “Da Guttuso a Matta. La Collezione Valenzi per Napoli” collocata dal 2013 in una sala adiacente alla sede della Fondazione nel Maschio Angioino. La mostra è stata curata dalla storica dell’arte Olga Scotto di Vettimo e dall’architetto Lucia Anna Iovieno. Il catalogo è edito da arte’m. La Fondazione Valenzi ha voluto così condividere con la città di Napoli la collezione, che raccoglie, oltre ad alcune opere dello stesso Maurizio Valenzi, una scelta delle donazioni ricevute dai suoi tanti amici artisti. Con pitture, disegni, ceramiche e piccole sculture si racconta, attraverso la produzione artistica di Maurizio Valenzi e quella di tanti altri noti artisti del Novecento a lui amici, quasi un secolo di arte e storia di Napoli e del mondo. La mostra si sviluppa secondo tre segmenti principali: il gruppo dei ritratti, il gruppo dei disegni e infine quello dei paesaggi e nature morte. Oltre ai dieci quadri firmati da Maurizio Valenzi si ritrovano, tra l’altro, le opere di Renato Guttuso, Antonello Leone, Sebastian Matta, Emilio Notte e Paolo Ricci. In esposizione i quattro bozzetti preparatori in bronzo del “Monumento alle Quattro Giornate di Napoli” di Marino Mazzacurati, inizialmente a Piazza della Repubblica e oggi temporaneamente spostato per i cantieri della Metropolitana, e il bronzetto del “Monumento al perseguitato politico” di Raffaello Fienga, situato alle Isole Tremiti.

 

Emilio Notte – Ritratto a Maurizio Valenzi
Maurizio Valenzi – Autoritratto