Con il progetto “Bell’, Buon’ e Giusto” la Fondazione Valenzi, insieme a Dis@net, Aporema Onlus, Ascender del gruppo Libera, al collettivo Needle Napoli e al gruppo ‘embodied education’, ha ideato dei laboratori educativi per far crescere nelle alunne e negli alunni, e nelle loro famiglie, il sentimento di giustizia, di bellezza, di rispetto reciproco, di accoglienza, di cura, di comunità.

Le attività si svolgono in quattro scuole: il Casanova-Costantinopoli e il Rodari-Moscati di Napoli, il S. Giuseppe di Pozzuoli e il Giardino dell’Infanzia di Casapesenna.
Nei giorni di formazione, si è immaginato come fare spazio alla scuola, come “riconfigurare e riorganizzare gli spazi del territorio come spazi educativi e rispondere così al diritto allo studio, alla socialità del diritto allo studio, alla dimensione relazionale come condizione della crescita e della formazione di ogni creatura umana e del suo ambiente di vita”, scrive la professoressa Maria D’Ambrosio, coordinatrice del progetto.

Il video di promo delle attività del progetto, realizzato da Giulia Angrisani, è disponibile al seguente link: https://www.youtube.com/watch?v=sB3SKnS0i-I