visite : 2990

Home>Per il sociale>Il progetto sociale "Bell' e Buon'"


Il progetto sociale "Bell' e Buon'"

Fondazione Valenzi Per il Sociale

Con il progetto Bell’ e Buon’ la Fondazione Valenzi intende promuovere azioni a favore dell’infanzia napoletana in difficoltà.




A Napoli, più che altrove, esistono nuove forme di povertà che non coincidono sempre con la povertà “finanziaria”, ma sono legate a povertà culturali, d'integrazione, situazioni a rischio o confinanti con la devianza criminale, che costringono tanti bambini con disagi sociali a vivere situazioni intollerabili.

L’obiettivo è che minori, bambini piccoli o adolescenti, possano avvalersi di una prevenzione primaria, aprirsi al “bello” che per loro sarà immediatamente “buono” e formare per tempo un pensiero critico e un metodo di approccio ai problemi di tipo esperienziale non accettato passivamente.

Il progetto consiste in laboratori di espressività e didattico-educativi che coinvolgono minori nella fascia d’età da 5 a 16 anni. L'attenzione è rivolta a minori che presentino problemi di integrazione, disadattamento scolastico e situazioni di svantaggio familiare e sociale, alle quali, da sola, la scuola non può far fronte.

Musica, pittura e teatro, o meglio suono, colore e rappresentazione insieme ad altre arti, rappresentano un'occasione di riscatto da situazioni che spesso devastano le personalità infantili. Si tratta di laboratori settimanali tenuti da personale specializzato che accresce continuamente la propria formazione. Il progetto rappresenta un importante focus sulla situazione dell’infanzia disagiata nell’area napoletana, per identificare metodologie innovative di recupero ed integrazione sociale.

Il progetto pilota è stato realizzato a Licola, Pozzuoli, nel 2011. Poi la seconda annualità si è svolta nel quartiere di San Giovanni a Teduccio. La terza e quarta è approdato nel Centro Storico di Napoli e ora al quinto anno di attività il progetto si svilupperà con un cofinanziamento PAC del Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri nel quartiere di Scampia nell’ Istituto Comprensivo Statale “Virgilio IV” coinvolgendo ragazzi dai 14 ai 16 anni  con tre laboratori musica, pittura e teatro, che si sviluppano su tre giorni settimanali. 
Proseguono anche i laboratori nel centro storico di Napoli.  

Su queste esperienze è stato prodotto un e-book dal titolo “Scoprire il buono attraverso il bello”.

Commento del Garante dell'infanzia e dell'adolescenza sul progetto "Bell' e Buon'"
Lettera di Andrea Riccardi già Ministro per la Cooperazione Internazionale e l'Integrazione

Per vedere tutte le news collegate al progetto vai nella sezione "Per il Sociale"

 






versione pdf
stampa

Prima di iscriverti leggi l'informativa sulla privacy